Voi di SKY dovete finire alla mensa della Caritas

leopizzi

Premiumsport ha chiuso, JuveTv ha chiuso, in caduta libera le vendite di Gazzetta, Corsport e Tuttosport. La perdita d’interesse (del tifoso) è il risultato di una sempre più bassa credibilità delle notizie.
Pacchetti costosissimi e giornalisti omologati su un’unica linea editoriale, la gente si è accorta del regime cui da anni ormai, siamo assoggettati.
Negli ultimi due mesi hanno impostato l’informazione sportiva con servizi monotematici su CR7: si è svegliato, ha fatto pipì, si è lavato i denti, ora va al campo ad allenarsi e così via fino a sera.
Sicuramente uno dei motivi di questo declino è il costante servilismo dei giornalisti nei confronti di una sola squadra, tra l’altro, a chi interessa più una competizione sportiva dall’esito scontato?
I dati del declino non devono sorprenderci, tutti gli editori hanno spostato la strategia “suicida” di seguire solo la Juventus del campionato di Serie A, quella che ha più sostenitori (è più facile seguire la corrente che andarci contro) perdendo di conseguenza la credibilità del resto dei tifosi.
Dati alla mano, SkyJuve come molti chiamano attualmente la piattaforma di Murdoch, ha ricevuto nell’ultimo semestre, una valanga di disdette, stanno distruggendo il gioco più bello del mondo!
Sapete che vi dico? Che nessuno salvi il posto ai leccaculo e in tanti saremo ben felici di vederli presto in fila alla mensa della Caritas.

GRASSI: Fiorello, può fare i complimenti alla Juve

Certo che l’interista Fiorello può fare i complimenti alla Juve, come pure al Celta Vigo, al Getafe, al Cruizeiro a chi vuole lui, siamo in democrazia, che male c’è! Certo che un interista doc tipo Elio delle Storie Tese o uno come Bonolis non “cinguetterebbe” mai certe corbellerie.

E’ la risposta al tweet scritto ieri da Fiorello, di Marco Grassi, ideatore insieme al compianto tifoso interista M° Franco Califano del noto Premio Mediterraneo di Andria giunto quest’anno alla tredicesima edizione .

Ricordiamo che il Premio è stato assegnato oltre al nominato Fiorello, tra gli altri anche a Massimo Moratti,  Marco Materazzi, Beppe Baresi, Luisa Corna, Ignazio La Russa, Roberto Vecchioni, Beppe Bergomi, Ivana Spagna, Evaristo Beccalossi e lo scorso anno al Vice Presidente di F.C. Internazionale, Javier Zanetti.

fiorello

Da Interista ti dico che sei un poveraccio

Si, sei un poveraccio, hai capito bene e da Interista vero che sono, onoro quelli che da ieri (a differenza tua), non hanno scritto ” da interista, onore alla juve “. Lo capisci che il gobbo è un ladruncolo loBotomizzato doc ….?

La tua squadra, non è MAI retrocessa in serie B per ILLECITO SPORTIVO, lo sai si?

La mia squadra, MAI e dico mai, ha avuto 2 dirigenti condannati per associazione a delinquere e poi radiati dal calcio italiano, lo sai si?

L’INTERISTA, non avrebbe MAI festeggiato una champions con 39 povere vittime che portavano gli stessi colori, lo sai si?

Io non ho vinto MAI una champions grazie a metodi anti-sportivi emersi in un processo andato in prescrizione, lo sai si?

Tanto lo so che sei un tifosotto da tastiera, non conosci il Meazza, non hai mai seguito l’Inter in trasferta in Italia o all’estero, lo so, eccome se lo so!

Concludo dicendoti che quelli li, vorrebbero cancellarci dalla faccia della terra (te compreso), perchè siamo e saremo sempre il loro incubo. Adesso umiliati e tira fuori le balls per domenica al derby e Buona Pasqua anche a te caro tifosotto da tastiera dai colori nero-azzurri.

interista

perchè tanto odio contro Bonucci & c.

bonucci

non è la prima volta che l’ex difensore del Torino, Pasquale Bruno si scaglia contro i vinovesi, infatti oggi ha dichiarato che “Bonucci non si sarebbe mai permesso di mettere in faccia la testa a me o a Policano, sarebbe arrivato in 15 minuti all’ospedale. Il chiaro riferimento al face to face con Rizzoli durante il derby di Torino.

Il motto dei vice-campioni d’Europa in carica “vincere è l’unica cosa che conta” è una mentalità distorta, il messaggio che sia solo vincente, non deve assolutamente passare. Rappresenta una mentalità alquanto camorristica, quasi intimidatoria. Il motto implicitamente manda il messaggio che la vittoria va conseguita anche aggirando le regole.

Nonostante le tristissima settimana che stiamo vivendo, in Italia, si continua a discutere di un ennesimo campionato-farsa.

da oggi niente più Bonucci, Rizzoli & c.

tuttosport

Da oggi, sino a lunedì di pasquetta, evitiamo di azzannarci per torti arbitrali e siffatte cosette di calcio, è la settimana di Pasqua.

In Spagna sono morte 7 studentesse italiane, giovani, belle e colte, oggi gli attentati terroristici di Bruxelles, devono farci riflettere sul fatto che tutta l’Italia, per due giorni interi ha pensato agli atti delinquenziali di Lichtsteiner, Bonucci, Rizzoli & c., posti in essere domenica scorsa durante il derby di Torino.

E’ doloroso, a volte insopportabile, quasi impossibile, ma cerchiamo e proviamo a perdonare i nemici, nulla li infastidisce di più (Oscar Wilde).

la redazione